Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Incendi: la fallimentare gestione dell'emergenza

A tre giorni dall’inferno di fuoco che, a Torre del Greco, ha distrutto le campagne e le pinete di via Garzilli, Cappella Bianchini, via Pisani e via Ruggiero, va fatta una riflessione sulla gestione dell’emergenza. E parto dalla notte più lunga per i torresi: quella di domenica 16 luglio, festa della Madonna del Carmine, quando […]Continua a Leggere

Vesuvio: l'emergenza dopo gli incendi

Mentre il Vesuvio continua a bruciare sul versante Monte Somma, c’è un’immagine che mi ritorna in mente. E non è il fuoco che da quindici giorni sta divorando ginestre e pinete secolari. Non è la cenere che sta ricoprendo con una coltre bianca, come se fosse neve, i vitigni, gli albicocchi e i pomodorini vesuviani. […]Continua a Leggere

Rapimenti di stato

      Io non riesco a starmene zitta. E allora parlo anche se non conosco (da cronista) fino in fondo i particolari di una storia che non mi lascia dormire. E parlo perché so che a Latina, da due giorni, un bambino di 12 anni (figlio di una donna impegnata quotidianamente nella battaglia contro la violenza sulle donne e […]Continua a Leggere

L'amore per Tiziana

Vi racconto una storia vera, scritta in forma romanzata, tutelando l’identità della donna che me l’ha affidata. “Sei uno stronzo”. “E tu na’ zoccola. E ti faccio vedere chi comanda in questa casa”. Tiziana ammutolì sentendo i pugni battere sulla porta in mogano scuro: sapeva che quel pannello chiuso a chiave era il suo unico scudo. La sola arma che aveva per nascondersi […]Continua a Leggere

error: Contenuto Protetto