Turris, cresce la batteria degli attaccanti: Mattia Persano firma con i corallini

Comunicato stampa – Turris Calcio

mattia-persano-turris-torre-del-greco-mariella-romano-cronacaLa S.S. Turris Calcio arricchisce la sua batteria di attaccanti ed è lieta di comunicare l’acquisizione del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Persano per la stagione 2020-2021 con opzione per un altro anno.

Classe 1996, originario di San Donato di Lecce, il centravanti (187 centimetri di altezza, caratteristiche da punta centrale ma bravo a svariare su tutto il fronte offensivo), cresciuto nei settori giovanili di Napoli e Bologna, ha militato in diversi club di C tra cui Arezzo, Modena, Siracusa, lo stesso Lecce. Dopo l’esperienza nella massima serie rumena nelle fila dell’Hermannstadt, Persano è poi ritornato in Italia durante lo scorso mercato invernale collezionando, con la maglia del Rieti, 7 presenze in serie C – condite da 2 reti – prima dello stop ai campionati.

La trattativa, definita dal direttore generale Primicile grazie al proficuo dialogo con gli agenti del calciatore Francesco Iovino e Matteo Coscia, è stata perfezionata questa mattina allo stadio “Liguori”. Presente, in prima persona, il presidente Colantonio insieme al direttore sportivo Piedepalumbo.

mattia-persano-turris-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca“Mi hanno trasmesso tutti una grande carica”, commenta entusiasta Persano, “dai primi contatti col direttore Primicile, che ringrazio, al presidente che ho avuto modo di conoscere personalmente. Mi ha convinto il progetto: di questi tempi, non è facile trovare una società neopromossa con le idee già chiare e tanta voglia di far bene. È stato un fattore determinante nella mia scelta. La piazza, poi, certamente, non la scopro io. La posizione in campo? Sono una prima punta”, aggiunge il neo corallino, “ma non di quelle statiche. Posso tranquillamente convivere e dialogare con altri attaccanti”.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto