Turris all’esame Budoni: pronta la nuova tribuna vip

Si gioca allo stadio Liguori

Dopo l’inebriante prova di Portici, l’ostico esame Budoni. Contro i sardi – fanalino di coda a braccetto con il Tor Sapienza e dunque a caccia di punti vitali in chiave salvezza – mister Fabiano dovrà rinunciare agli squalificati Alma e Celiento. Arruolabili ma disponibili solo a mezzo servizio Palma e Da Dalt, che dovrebbero dunque partire dalla panchina. Pienamente recuperato il baby Giofrè – anche lui uscito malconcio dal derby del San Ciro – che sarà dunque regolarmente al suo posto sulla corsia di sinistra.

L’immagine del gol vittoria di Prisco contro il Portici è ancora impressa nella mente di tutti, così come la folle corsa dell’intera squadra sotto un settore ospiti letteralmente in delirio: la Turris ha scosso Torre del Greco e Torre del Greco sta cominciando a rispondere come sa. Contro il Budoni si preannuncia dunque un Liguori caldo e gremito, oltre che dal look parzialmente rinnovato. In settimana sono state infatti installate nella parte centrale della tribuna Strino nuove sedute, in aggiunta a quelle già esistenti, a comporre quella che sarà la nuova tribuna vip del comunale. In attesa dunque che il Comune provveda al completamento degli interventi programmati per ottenere la licenza nazionale in vista dell’auspicato campionato di serie C – illuminazione, videosorveglianza e, appunto, sediolini – la società ha dunque nel frattempo installato settanta nuove (e comode) sedute, che restituiscono luce, colore e prestigio ad un settore rimasto inaccessibile per otto lunghi mesi.

Le inseguitrici – Impegno esterno per l’Ostiamare, che sarà di scena all’Angelo Sale contro un Ladispoli chiamato necessariamente a far punti per tenersi a distanza dal penultimo posto, che vuol dire retrocessione diretta in Eccellenza. Potrà invece contare sul fattore casalingo la Torres (reduce dal pari a reti bianche di Cassino), che al Vanni Sanna ospiterà il Portici.

Raffaella Ascione

Raffaella Ascione

Giornalista per passione

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto