Turris, a Sassari una prova di forza. È questa la strada per conquistare la Lega Pro

Il commento

Turris-partita-vanni-sanna-Torre-del-Greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniIndicativa sì, ma di certo non decisiva. Importante sì, ma di certo non determinante. L’attesissimo big-match della nona giornata di campionato non poteva considerarsi certo un crocevia, ma ha dato senza dubbio una risposta importante: la Turris è una squadra forte al punto tale da andare a giocare su ogni campo per vincere, anche su quello dell’attuale capolista Latte Dolce, dimostratosi quadrato e con una difesa granitica. I corallini hanno impostato la gara fin dal primo minuto con il piglio e la personalità della grande squadra, giunti in Sardegna per provare a vincerla con criterio e giudizio e a concretizzare così il sorpasso. Ne è uscito un pari perché ad una grande prestazione è mancato davvero solo il gol, sfiorato soprattutto nel primo tempo con un diagonale di Da Dalt e nel secondo con Garofalo che, da posizione defilata, a tu per tu con il portiere sardo si è visto respingere la conclusione a rete. Altrettanto bravi, poi, a difendere il pari in inferiorità numerica (decisivo Lonoce che ha definitivamente riscattato gli errori di Foggia), perché quando non puoi più vincere, non devi neanche perdere. Al netto del risultato che prolunga l’imbattibilità degli uomini di Fabiano, comunque, è stata ottima la risposta dal punto di vista caratteriale. Il segnale che i corallini hanno dato al campionato dal Vanni Sanna di Sassari è stato chiaro: con questa concentrazione, questa voglia e questa abnegazione, la Turris c’è e ci sarà fino in fondo per conquistare la Lega Pro. E con questi ingredienti si dovrà continuare fino alla fine: perché il campionato è lungo ed insidioso (Budoni docet); perché si dovrà assestare qualche colpaccio esterno importante; perché a stretto giro ci saranno da affrontare Latina prima ed Ostiamare poi. Dopo le amare trasferte di Aprilia e Budoni, i freddi numeri dicono terzo pari esterno consecutivo, ma questa volta la Turris ha dimostrato di esserci e (soprattutto) di poterci essere fino in fondo.

redazione

redazione

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto