Laboratorio di inclusione per 15 disabili L’assessore Refuto: “Progetto innovativo”

Torre del Greco, pubblicato l’avviso esplorativo per la manifestazione d’interesse È rivolto a quindici disabili giovani e adulti residenti a Torre del Greco e durerà venti settimane, il “Laboratorio di inclusione H-demia del corallo e del cammeo” promosso dall’amministrazione comunale, su indicazione dell’assessore alle Politiche Sociali, Luisa Refuto, e dai consiglieri Luigi Caldarola e Pasquale […]Continua a Leggere

4. Senso di colpa

Barbara è mamma di due ragazzini bellissimi ai quali dedica ogni ora della giornata. Flavio è un bambino “diverso” che ha bisogno di attenzioni e cure costose che, almeno in Campania, il servizio sanitario nazionale non garantisce. Il Diario di una mamma geneticamente incompatibile racconta il dramma della solitudine nel quale sprofondano i genitori alla […]Continua a Leggere

3. La certezza

Il dramma della solitudine nel quale sprofondano i genitori quando scoprono di avere un figlio “diverso”. Barbara è mamma di due bambini bellissimi ai quali dedica ogni ora della giornata. Un po’ per scelta un po’ per obbligo: Flavio è un bambino che ha bisogno di attenzioni e cure costose che, almeno in Campania, il […]Continua a Leggere

Addio a Raimondo Di Donna, l’angelo custode dei disabili

Torre del Greco. Presidente dell’Associazione Insieme da quarant’anni Addio a Raimondo Di Donna, l’uomo che per oltre quarant’anni è stato presidente dell’Associazione Insieme; il guerriero che ha dato voce e offerto aiuto concreto ai disabili di Torre del Greco e non solo. Costretto sulla sedia a rotelle dopo un tuffo che lo ha reso paraplegico […]Continua a Leggere

2. La paura di sapere

Il dramma della solitudine nel quale sprofondano i genitori quando scoprono di avere un figlio “diverso”. Barbara è mamma di due bambini bellissimi ai quali dedica ogni ora della giornata. Un po’ per scelta un po’ per obbligo: Flavio è un bambino che ha bisogno di attenzioni e cure costose che, almeno in Campania, il […]Continua a Leggere

1. La scoperta

Quando la diversità di un figlio costringe i genitori a indossare l’elmetto Barbara prima di diventare mamma, sognava di raccontare il mondo girando con carta, penna e telecamera. Documentava i fatti della vita con il distacco del cronista e immaginava per se stessa un futuro lontano da casa, a New York. Senza figli. Senza famiglia. […]Continua a Leggere

error: Contenuto Protetto