Svolta Liguori, firmata la convenzione

Turris nella tana del Muravera: ci sarà da battagliare

turris-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniIl Liguori è al centro del progetto Turris. Lo è sempre stato ed il presidente Colantonio lo ha ribadito ad ogni occasione utile. In quest’ottica è dunque fondamentale l’accordo formalizzato in mattinata fra club e Comune a Palazzo La Salle: con la firma della convenzione scatta ufficialmente la concessione in uso alla società corallina dell’impianto di viale Ungheria. Sino al mese di giugno 2021, con possibilità però per la Turris di recedere dall’accordo nell’ipotesi in cui entro il prossimo mese di giugno, in caso di promozione in serie C, il Liguori non risulti in linea con le prescrizioni fissate per il rilascio della licenza nazionale. A tal proposito, ampie sono state le rassicurazioni fornite al club dal sindaco Giovanni Palomba proprio a margine dell’incontro per la firma della convenzione. Il Comune prevede infatti di completare tutti gli interventi di adeguamento programmati entro Pasqua. Toccherà prima a videosorveglianza e illuminazione (tra un paio di settimane circa), poi ai sediolini.

Nel frattempo, c’è un primo posto da blindare. Il momento è potenzialmente cruciale e per questo l’attenzione sul Muravera è ai massimi livelli. I sardi viaggiano a quota 31 in classifica, a +4 sul sestultimo posto. Dall’inizio del girone d’andata hanno collezionato quattro pareggi (l’ultimo esterno a Latina), due sconfitte ed una vittoria (sul campo dell’Anagni). In Sardegna, per l’ennesima battaglia stagionale, mancheranno gli squalificati Riccio e Da Dalt, mentre torneranno arruolabili Celiento ed Alma; nel Muravera ai box Cadau, anche lui fermato per un turno dal Giudice Sportivo.
La partenza per il ritiro – in programma proprio a Muravera – è in programma per sabato mattina.

L’inseguitrice – con la Torres scivolata ormai a  – 11 –  è l’Ostiamare l’unica tenace antagonista dei corallini. I lidensi potranno contare domenica sul fattore campo: all’Anco Marzio arriva la Vis Artena, chiamata a giocarsi il tutto per tutto per provare ad alimentare il sogno playoff.

Raffaella Ascione

Raffaella Ascione

Giornalista per passione

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto