Rifiuti: iniziano i controlli. Al lavoro soldati, carabinieri e polizia municipale

Torre del Greco. Pattugliamenti e telecamere al centro e in periferia

esercito-rifiuti-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorni
Foto Esercito Italiano

Iniziano oggi, 26 febbraio, a Torre del Greco, le attività di controllo del territorio, coordinate dai responsabili dell’esercito in collaborazione con polizia municipale e carabinieri forestali, per fermare l’abbandono indiscriminato di rifiuti e ingombranti.

“L’intervento dei militari”, si legge in una nota diffusa dal Comune, “si è reso necessario anche in considerazione dell’avvio del nuovo piano industriale del porta a porta, e al contempo, per evidenziare ed individuare anomalie ed eventuali responsabilità” nella raccolta dei rifiuti. Così, da oggi, un dispiegamento di militari del Raggruppamento Campania a comando del 9 Reggimento fanteria Bari della Brigata Pinerolo e di Forze Armate opererà nella quarta città della Campania per porre in essere azioni di controllo e di sorveglianza del territorio, in riferimento al rispetto degli orari e del conferimento – nonché – della raccolta dei rifiuti secondo le indicazioni del calendario vigente”.

“Ringrazio”, dice il sindaco Giovanni Palomba, “il prefetto di Napoli, Marco Valentini, per il lavoro realizzato in questi giorni in modo autorevole e congiunto con l’amministrazione comunale e per l’attenzione dedicata al nostro territorio. Un particolare ringraziamento agli uomini ed ai militari che inizieranno oggi il proprio lavoro in città, cercando di ripristinare la legalità in un settore delicato e complesso come quello della nettezza urbana”.

LEGGI ANCHE

I soldati sono arrivati in città

Rifiuti: il prefetto invia l’esercito 

 

 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto