Il nuovo attaccante della Turris, Giannone, si racconta: “Arriveranno le soddisfazioni”

luca-giannone-turris-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca
Luca Giannone

La serie C la conosce bene: assist e gol con le maglie di Reggiana, Casertana, Pisa e gli ultimi due anni a Catanzaro. Ma nel curriculum anche presenze in serie B con Bologna e Crotone. Luca Giannone è l’ultimo arrivato in casa Turris, ma l’esperienza accumulata lascia spazio all’umiltà.

“Bisogna dimostrare ogni anno di essere all’altezza della situazione, il passato è passato”, dice l’attaccante, neo acquisto della Turris. “Devo calarmi nella realtà, ma in realtà come questa ci sono già stato”.

L’esperienza, però, serve per spiegare ad una neopromossa qual è la strada da seguire in questa nuova categoria: “Come fare bene in C? Ognuno deve dare il massimo, mettersi a disposizione dell’allenatore, della società e dei compagni, costruire un gruppo mettendo da parte gli individualismi ed arriveranno le soddisfazioni”.

Classe 1989, origini napoletane, attaccante con caratteristiche che gli consentono di ricoprire diverse posizioni del fronte offensivo, Luca Giannone si presenta: “Nasco come trequartista, poi negli anni mi sono adattato come esterno d’attacco, seconda punta, insomma mi adeguo alle situazioni”.

L’attaccante, che di questa squadra conosce già i vari Rainone, Lorenzini, Sandomenico, spende qualche parola anche sulla situazione stadi chiusi: “Un calciatore si sente importante se ci sono i tifosi, rende sicuramente di più ed è un’atmosfera che in uno stadio non può mai mancare. Speriamo che tutto si risolva al più presto ed i tifosi possano tornare a riempire gli spalti”.

Andrea Liguoro

Andrea Liguoro

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto