L’arte della pizza insegnata ai bambini: il campo estivo si trasforma in laboratorio

Torre del Greco, l’idea delle suore dell’Addolorata per strappare i minori dalla strada in collaborazione con le giovani volontarie di Nostra Signora di Giampilieri

piccoli-pizzaioli-torre-del-greco-mariella-romano-cronacaPiccoli pizzaioli crescono. Succede al campo estivo organizzato dall’Istituto delle suore dell’Addolorata di largo Comizi a Torre del Greco dove i bambini, grazie ai volontari, imparano giocando. Un accattivante sistema ludico-formativo che ogni martedì trasforma il refettorio in una pizzeria in miniatura, con banco da lavoro, forno e maestri che insegnano ai ragazzini da due a dodici anni come impastare e infornare una buona margherita o una semplice marinara. Un vero laboratorio artigianale che i titolari della pizzeria Vesuvio di Portici hanno deciso di allestire mettendo la loro esperienza a disposizione dei più piccoli. Tutto in maniera gratuita e volontaria.

piccoli-pizzaioli-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca
Volontarie di Nostra Signora di Giampilieri

Momenti di interazione tra adulti e bambini che oltre a rendere felici i ragazzini, danno un senso anche alle giornate dei più grandi. Non a caso, le giovani animatrici del gruppo di Nostra Signora di Giampilieri impegnate in questo particolare campo estivo iniziato nonostante le restrizioni anti Covid e una scarsa disponibilità economica, hanno deciso di regalare il proprio tempo al progetto e all’opera che suor Giorgina sta portando avanti per non lasciare indietro i bambini del quartiere a rischio povertà e facile preda della criminalità. Una macchina del volontariato che affonda le radici nella carità cristiana.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

1 Comment

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto