Vincenzo Romano è santo da due anni: eventi e preghiere per il prete lavoratore

Torre del Greco, Giuseppe Sbarra presenta il libro Admirabili Dei Providentia

Notte.-Sacra-Torre-del-Greco-Mariella-Romano-Cronaca-Dintorni
Foto Antonio Del Gatto

(ANSA) Il 14 ottobre 2018, in piazza San Pietro, Papa Francesco dichiarava santo il parroco di Torre del Greco, Vincenzo Romano. In occasione del secondo anniversario della canonizzazione, la Basilica di Santa Croce in Torre del Greco, ha organizzato nei giorni 13, 14 e 15 ottobre, una serie di celebrazioni ed eventi, nel rispetto delle norme anti contagio. Si inizia domani, martedì 13 ottobre, con la presentazione del libro Admirabili Dei Providentia di Giuseppe Sbarra. Si avrà poi la presenza di padre Corrado Maggioni, sottosegretario della Congregazione per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti, che presiederà la Celebrazione Eucaristica del 14 ottobre; il 15 ottobre è prevista la partecipazione di padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi.

San Vincenzo Romano nacque a Torre del Greco nel 1751. Durante il suo ministero di parroco, durato 33 anni, si dedicò soprattutto ai suoi concittadini torresi. Era noto con il soprannome di “Prevete faticatore” (il prete lavoratore), per la sua ininterrotta attività a favore dei bisognosi. Fu artefice della ricostruzione della chiesa parrocchiale, distrutta durante l’eruzione del Vesuvio del 15 giugno 1794, che rase al suolo quasi interamente Torre del Greco. Morì nel dicembre 1831 dopo una lunga malattia. 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto