Il ventilatore polmonare donato dai torresi è in funzione da oggi al Maresca

Torre del Greco, è un salvavita prezioso per i malati Covid

ventilatore-polmonare-maresca-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniIl segno tangibile della carità, del grande cuore dei torresi che hanno risposto senza esitazione all’appello del Presbiterio e del parroco della chiesa dello Spirito Santo, don Raffaele Borriello, è da oggi, 2 aprile, nel pronto soccorso dell’ospedale Maresca. Il ventilatore polmonare (clicca qui per leggere l’articolo), pagato con i soldi dei fedeli circa 8 mila e 500 euro, è attivo da poche ore: ci sono voluti quattro giorni per farlo sbarcare nel pronto soccorso di Torre del Greco. Per essere installato nei box che accolgono le persone malate, il respiratore nuovo di zecca fornito a prezzo scontato dall’azienda Eubios del gruppo Sapio, ha dovuto superare il collaudo e le catene della burocrazia. Ma, alla fine, è arrivato a destinazione, tra le mani dei medici rianimatori che da oggi avranno uno strumento in più per salvare la vita a persone con difficoltà respiratorie.

Un gesto di grande solidarietà che non si conclude con la consegna del ventilatore polmonare: la parrocchia dello Spirito Santo sta continuando a raccogliere offerte per comprare altre attrezzature mediche, come ad esempio, un ecografo cardiaco portatile. Un obiettivo che, grazie alla bellissima risposta del popolo torrese, potrebbe essere presto raggiunto anche se, fa sapere il parroco don Raffaele Borriello, “in questo momento la difficoltà è riuscire a reperire in tempi brevi il materiale per il surplus di richieste”.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

error: Contenuto Protetto