Suoni del Sud. Gli Etnica Ditirambo in concerto a Ravello, musica per l'uguaglianza e l'integrazione.

Lo straniero non è nemico. Lo dicono a gran voce gli Etnica Ditirambo che sabato 8 settembre, alle 21, in piazza Fontana a Ravello, nell’ambito della rassegna “Suoni del Sud” firmata dal responsabile degli eventi di Ravello, Patrizia Porzio presenteranno “Radici Sonore”, l’ultimo lavoro che accende i riflettori sull’immigrazione e l’inclusione sociale, sull’uguaglianza e l’integrazione.

Ditirambo

Il gruppo di Torre del Greco fondato diciotto anni fa all’ombra del Vesuvio dal maestro etnomusicologo, Nicola Di Lecce, porterà sul palco, Assan Babou, un senegalese ospite del centro di prima accoglienza di Terzigno, che per la prima volta ha trasformato in rap un pezzo scritto da Nicola Di Lecce e musicato dal figlio Antonino, dal titolo “Radici Sonore”: un lavoro che parla di uguaglianza e integrazione.

Il gruppo Etnica Ditirambo, fa parte della Federazione Italiana Tradizioni Popolari, ed è composto da musicisti impegnati in un ampio progetto di conoscenza della cultura popolare del Sud Italia. I componenti sono Nicola e Antonino Di Lecce, Rosy Ascione, Gino Vituperio, Pasquale Solvino, Nello Vituperio, Giulio Mazza, Gianni Montella Chiab, insieme a Sasà Piedepalumbo, Emidio Ausiello e Assan Babou. Voce recitante Maria Accardo.

 
 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: