Spacciatore tradito dall’appartamento vista mare: sequestro da 400 mila euro

L’operazione, a Torre del Greco, della Guardia di Finanza

Disoccupato, ma spacciatore di professione, ha iniziato la sua “carriera” nelle discoteche della costiera amalfitana. Secondo gli investigatori, Francesco Guarro, pregiudicato, si era specializzato nella vendita di droga al dettaglio e all’ingrosso diventando un punto di riferimento per i clienti che si aggiravano tra Vietri, Torre Annunziata e Torre del Greco. Un’attività redditizia e ovviamente illegale che, oltre ad una vita agiata, gli ha consentito di acquistare, a Torre del Greco, un appartamento con vista sul Golfo di Napoli il cui valore è stato stimato intorno a 280 mila euro.

Sarebbe stato proprio il tenore di vita di Francesco Guarro a insospettire i finanzieri della compagnia di Torre del Greco: i militari delle Fiamme Gialle, approfondendo lo stato patrimoniale dell’uomo hanno notato che, pur non avendo un impiego stabile, era proprietario dell’appartamento con garage nel quale viveva sul lungomare ed era titolare di due conti correnti sui quali gli inquirenti hanno trovato oltre 106 mila euro.

Soldi e casa, per un valore complessivo di quasi 400 mila euro sono stati sequestrati, oggi 12 maggio, dal Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata. Guarro era già stato arrestato per droga nel 2009 e poi nel 2018 per una partita di cocaina suddivisa in varie dosi e rinvenuta all’interno della sua auto.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto