Cumuli di rifiuti sotto gli uffici del sindaco: disastro spazzatura a Torre del Greco

Dalla periferia al centro, immondizia non raccolta in ogni angolo della città

spazzatura-comune-torre-del-greco-mariella-romano-cronacaLa spazzatura è arrivata a Palazzo Baronale, sotto la finestra del sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba.

È di oggi, 5 agosto, l’immagine che descrive la condizione di degrado in cui versa la città: una fotografia scattata nella tarda mattinata dal pentastellato Vincenzo Salerno, mostra cumuli di immondizia non raccolta, nei giardini della sede istituzionale del Comune.

Una situazione che, purtroppo, non risparmia altri luoghi simbolo della città: nella stessa condizione si trova il comando della polizia municipale, a pochi metri dal Comune. La struttura è dotata di un sistema di videosorveglianza che dovrebbe scoraggiare i trasgressori. Invece, c’è chi continua a depositare ingombranti e materiale di ogni genere senza alcun pudore proprio davanti agli uffici del comando. Insomma, per i criminali dell’ambiente non rappresentano un deterrente né le forze dell’ordine, né le telecamere, né le sanzioni.

rifiuti-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniIdentico scempio in piazzale del Plebiscito, strada che conduce al Municipio. Insozzate anche piazza Comizi, a due passi dalla basilica Pontificia di Santa Croce e corso Vittorio Emanuele. 

Da via Nazionale arrivano altre segnalazioni. Uno per tutti: l’ingresso della chiesa di Sant’Antonio Abbate è sbarrato dai rifiuti.

Situazione assurda in via Lamaria dove i residenti dopo aver pagato un immigrato di colore per togliere le erbacce che ingombravano i marciapiedi, si sono ritrovati sommersi dalla spazzatura che da giorni non viene raccolta.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto