Rifiuti. Contro i furbetti, via Scappi si mobilita con gli anziani del quartiere. Intensificati i controlli negli Eco Punti.

S20180912_122146cendono in campo i volontari. Per cercare di cambiare il destino dell’Eco Punto di via Scappi a Torre del Greco e tentare di fermare i furbetti che depositano spazzatura e materiale ingombrante a qualsiasi ora del giorno e della notte, un gruppo di anziani di Cappella Bianchini si è organizzato per pattugliare il territorio. Un servizio di controllo del tutto autonomo e gratuito che nasce, in modo spontaneo, dall’esasperazione e dalla voglia di fare qualcosa di buono per la città. La speranza di Gennaro, Felice, Lello e Antonio, che trascorrono tutta la giornata accanto ai cassonetti, è quella di azzerare definitivamente i cumuli di rifiuti che vengono depositati sulla strada, senza una regola, arrivando perfino ad invadere la carreggiata.

20180912_120638

“Siamo qui”, spiega il signor Felice, “per ricordare ai tanti cittadini che dicono di non sapere, che la spazzatura va depositata in orari prestabiliti: dalle 17 alle 23 negli Eco Punti e dalle 19 alle 23 nei siti di prossimità”.

Una presenza, quella degli anziani volontari, che si sta rivelando davvero preziosa: i i pensionati che da qualche giorno pattugliano il territorio, con gentilezza e fermezza, costringono rigattieri, muratori e svuota-cantine a tornarsene a casa con il loro carico di ingombranti.

“Purtroppo però”, aggiunge il signor Gennaro, “sono tanti, troppi, i cittadini che non rispettano le regole: in via Scappi, di giorno e di notte, c’è un andirivieni di macchine e furgoncini zeppi di immondizia di ogni genere. Quando ci avviciniamo per invitare uomini e donne a tenere la spazzatura chiusa nel cofano, tutti ci dicono di non sapere che esiste un orario di scarico”.

20180912_122917
Eco Punto Annunziata

Intanto anche mercoledì 12 settembre gli agenti della polizia municipale diretti dal comandante Salvatore Visone, hanno controllato a tappetto tutte le isole ecologiche del centro e della periferia, firmando diverse contravvenzioni da 400 euro.

L’isola ecologica di via Tironi, dopo una notte di lavoro, è stata completamente svuotata e ripulita dagli operai della Gema: l’area è stata transennata e l’amministrazione comunale potrebbe decidere di blindarla con i cancelli che resterebbero aperti dalle 17 alle 23.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: