Nella giornata dedicata alla vita, don Maurizio Patriciello incontra gli alunni e regala la speranza ai bambini della scuola Falcone-Scauda.

“Non dobbiamo perdere la speranza”: è questo il messaggio lasciato ai bambini della scuola Scauda-Falcone, plesso Orsi, da don Maurizio Patriciello, il sacerdote che sta portando avanti una vera battaglia per la bonifica della cosiddetta Terra dei Fuochi e la tutela del territorio.

patriciello-scauda4.jpg

Il prete che, lunedì 15 aprile, ha partecipato alla Giornata della Vita organizzata nella tendostruttura della Chiesa del Preziosissimo Sangue a Torre del Greco, messa a disposizione da don Salvatore Accardo, ha incontrato i bambini e si è lasciato intervistare, rispondendo con il sorriso e toni scherzosi alle domande dei piccoli. Il messaggio, arrivato al cuore dei bimbi, dei loro genitori e degli insegnanti presenti alla manifestazione, è stato chiaro: anche di fronte alle cose peggiori, non bisogna mai perdere la speranza.

Patriciello-Scauda2

Prima di lasciare la tendostruttura e salutare i bambini, la dirigente scolastica, Maria José Abilitato, i docenti e tutto lo staff della scuola, hanno consegnato a don Maurizio Patriciello un albero di ulivo e un quadro dipinto dagli alunni, raffigurante Villa delle Ginestre, la dimora in cui ha soggiornato il poeta Giacomo Leopardi a Torre del Greco, ospite dell’amico Antonio Ranieri.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: