Manuel, il bambino torrese campione regionale di karting 60 mini, che sogna il Gran Premio di Monza.

5791e939-fe64-4602-967e-b1e78208ea52Manuel, ha 11 anni ed è già un campioncino regionale di go kart. A marzo del 2017, infatti, si è piazzato al primo posto nella gara dei karting 60 mini organizzata sul circuito del Sele. Ma Manuel Scognamiglio, studente di seconda media che vive con mamma e papà a Torre del Greco, sogna e si allena per diventare campione mondiale di Formula 1. Un’ambizione che domenica 2 settembre ha iniziato a rafforzarsi nel suo cuore di bambino e nella testa di tanti torresi che fanno il tifo per lui: Manuel che oggi fa parte della scuderia siciliana Gamoto, è stato inserito tra i migliori piccoli piloti e simbolicamente premiato dalla federazione che lo ha invitato al Gran Premio di Formula 1 a Monza. Un’occasione speciale per Manuel che ha avuto la possibilità di accompagnare alla griglia di partenza i piloti in gara ed incontrare ex campioni come il francese Jean Alesi.

2e7930a2-6a6a-40ca-81e6-7df9c1b7a897

“Manuel è entusiasta”, spiega il papà, Ciro Scognamiglio. “Ha trascorso momenti indimenticabili e la prima cosa che mi ha detto quando è arrivato al Gran Premio, è stata: io qui voglio tornarci e rimanerci”.

Ma nell’attesa di mettere piede sulle macchine rosse della Ferrari e diventare un vero pilota di Formula 1, Manuel sta continuando ad allenarsi ad Adria per alcune gare nazionali che si terranno da venerdì 7 a domenica 9 settembre.

Felice da non credere, dopo il Gran Premio, Manuel è partito da Monza ed è andato direttamente ad Adria con il nonno che lo coccola e lo segue nelle gare quando il papà non può accompagnarlo. Tornerà a casa, in tempo per riprendere la scuola, con la gioia negli occhi e il sogno del Gran Premio nel cuore.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: