L'Asl Napoli 3 Sud assume infermieri ma salta le graduatorie e ricorre alle agenzie interinali. La denuncia del consigliere regionale Borrelli

Servono venti infermieri da impiegare nei Pronto Soccorso degli ospedali targati Asl Napoli 3. Ma, ancora una volta, l’azienda sanitaria che ha sede a Torre del Greco, alle “graduatorie di mobilità aperta, preferisce ricorrere al sistema delle agenzie interinali”.

La denuncia arriva dal consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, componente della commissione Sanità che punta l’indice contro un “sistema che spesso si è rivelato clientelare” ma che ancora viene utilizzato “nonostante i continui inviti e sollecitazioni che sono arrivati a più riprese dagli uffici regionali”.

“Si continua con le agenzie interinali e non si procede con l’assunzione definitiva dei vincitori e degli idonei dell’avviso di mobilità”, attacca Francesco Emilio Borrelli. “Il sistema delle agenzie interinali, che si era reso necessario per i limiti alle assunzioni imposti dal commissariamento della sanità campana, va smantellato definitivamente perché, come dimostrato dal dossier che abbiamo preparato insieme al Movimento Infermieri campani e professioni sanitarie, spesso ci si è ritrovati con l’assunzione di parenti e amici di sindacalisti, medici, politici e dipendenti di Asl e Aziende ospedaliere senza alcun rispetto per la meritocrazia”.

 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto