Il sindaco depone la lampada ai piedi dell’Immacolata e i torresi pregano in diretta su Facebook

atto-affidamento-immacolata-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorni
Il sindaco Giovanni Palomba depone la lampada all’altare dell’Immacolata

Dopo la messa del pomeriggio, intorno alle 19 di domenica 29 marzo, si è concluso il solenne atto di affidamento alla Madonna celebrato da don Giosuè Lombardo con don Ciro Scala e don Antonio Germano, nella Basilica Pontificia di Santa Croce a Torre del Greco. Grazie alla presenza del sindaco Giovanni Palomba, che è intervenuto da solo e senza fascia tricolore, tutta la città ha virtualmente partecipato alla deposizione, sull’altare dell’Immacolata, di una lampada che vuole essere il segno della speranza ma anche simbolo di devozione verso la Vergine Maria.

Un momento di grande emozione per il primo cittadino che si è ritrovato a pregare, nella navata centrale della Basilica, in una chiesa completamente deserta per le misure di sicurezza e il divieto di assembramento imposto dal Governo che sta cercando di rallentare la diffusione del nuovo Coronavirus. Un momento di grande intensità anche per i tantissimi fedeli che hanno avuto la possibilità di partecipare, grazie ad un collegamento in diretta Facebook, alla celebrazione della messa e all’atto di affidamento. Il popolo torrese, invocando l’intercessione di San Vincenzo Romano, si è unito in preghiera, inginocchiandosi ai piedi dell’Immacolata, per chiedere di liberare il mondo dal Covid19.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto