I giovani e la storia: trascritto il libro di Francesco Balzano sulle origini di Torre del Greco.

Sono stati Martina Coppola, Marina D’Alessio e Domenico Medio, tre volontari del servizio civile, a curare, in collaborazione con Giulio Ferrara, la trascrizione interpretativa del libro L’antica Ercolano, ovvero la Torre del Greco tolta all’oblio da Francesco Balzano, scritto nel 1688. Il documento storico riproposto in un italiano più moderno dall’associazione Expoitaly che ne ha curato la stampa, sarà presentato oggi, mercoledì 18 settembre, al Circolo Nautico di Torre del Greco alle 18,30

Antonio Altiero
Antonio Altiero presidente di Expoitaly

“Il libro”, spiega Antonio Altiero, presidente di Expoitaly, “fa riferimento alle molte chiese sul nostro territorio e alla presenza di San Pietro nella zona di Calastro. Cita inoltre la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli e la “miracolosa” immagine della Madonna con Bambino tolta ai turchi dal famoso corsaro Andrea Maldacena e da questi donata al principe di Stigliano che la fece collocare nella stessa cappella del castello. Gli ultimi capitoli sono invece dedicati al Vesuvio e all’eruzione del 1685″.

Per rendere il testo accessibile a tutti, è stato necessario ristamparlo e trascriverlo.

“Il libro scritto in italiano dell’epoca e con alcuni caratteri tipografici diversi da quelli attualmente in uso, presenta non poche difficoltà. Per superarle”, aggiunge Antonio Altiero, “ci siamo avvalsi della disponibilità di tre volontari impegnati in progetti di Servizio Civile che hanno provveduto alla trascrizione del testo in italiano, se non proprio corretto, abbastanza comprensibile”.

“Lo scopo del nostro lavoro”, spiegano Martina Coppola e Marina D’Alessio, “non è stato quello di fornire ulteriori informazioni, ma quello di rendere il testo facilmente fruibile a tutti grazie ad un lavoro di trascrizione e rielaborazione in un italiano leggibile, lasciando al lettore la capacità di interpretare liberamente le informazioni contenute”.

 In ogni caso, il lettore avrà la possibilità di verificare la correttezza del testo perché accanto alla trascrizione è stata stampata la pagina originale dell’opera.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto