prova didascalia 1

Fototrappole e auto-civetta contro i furbetti del sacchetto: 10 multe in ventiquattr’ore

Torre del Greco, operazione città pulita

raffaele-arvonio-mariella-romano-cronaca-e-dintorniAuto-civetta, agenti in borghese, videosorveglianza e fototrappole: l’assessore all’igiene urbana e alla polizia municipale, Raffaele Arvonio, con il comandate della polizia municipale, Salvatore Visone, hanno messo in piedi una vera task force per fermare gli incivili che depositano rifiuti indifferenziati e ingombranti in qualsiasi ora del giorno e della notte, trasformando Torre del Greco in una discarica a cielo aperto. Un’operazione coordinata che sta iniziando a dare i primi risultati. In pochi giorni, infatti, sono stati fermate e multate decine di persone sorprese a sversare illegalmente in diverse zone della città. Sotto osservazione sono finiti gli ex eco-punti di via Cimaglia, via Cavallerizzi e via Cavallo, ma anche via Purgatorio, via Monti di Resina e via Del Clero.

“La raccolta dei rifiuti porta a porta”, spiega l’assessore Raffaele Arvonio, “è partita da qualche settimana ma ancora riscontriamo problemi perché in molti non si attengono alle regole e al calendario in vigore. Emblematica è la situazione che si verifica ogni domenica quando, nonostante il divieto assoluto di conferimento rifiuti il sabato sera, ci troviamo le strade invase di spazzatura. Se ciascuno di noi facesse il proprio dovere, avremmo la città pulita e ordinata. Ringrazio”, aggiunge Arvonio, “i tanti torresi che stanno dimostrando virtuosismo e senso civico e ci stanno aiutando attraverso segnalazioni mirate e volte semplicemente ad ottenere una città pulita e vivibile. Non è intenzione dell’amministrazione vessare i cittadini con controlli e sanzioni, ma di fronte al menefreghismo degli incivili non possiamo chiudere gli occhi”.

“Abbiamo dichiarato guerra agli incivili”, attacca Carmela Pomposo, braccio destro dell’assessore Arvonio. “Non avranno tregua coloro che sporcano la nostra terra deturpando anche l’immagine della città. Torre del Greco potrebbe vivere di commercio e turismo. La cittadinanza virtuosa, contro l’indolenza dei recidivi del sacchetto selvaggio, ci chiede a gran voce di intervenire con l’unico fattore che funziona come deterrente: le multe.”

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

3 Comments

  • Gent. Sig. ra Romano, sarebbe opportuno che qualcuno dicesse all’asse. Arvonio di effettuare sopralluoghi a Vico Trotti dove la ditta Buttol ha accantonato ingombranti, a seguito di pulizia dell’area di parcheggio in data 11 febbraio scorso, ed ancora giacenti in loco. Nessun effetto ha sortito la telefonata ai vigili urbani dal momento che il numero verde risulta sempre occupato in qualsiasi ora del giorno. Speriamo che qualcuno si possa interessare. Grazie

  • buon giorno:visto l’impegno dei vigili per sgominare i fuorilegge dei rifiuti. cosa giusta e fattibile,perche’ non controllare con lo stesso sistema i pochi cittadini che non raccolgono gli escrementi dei propri cani?che secondo me e uno dei problemi che piu’ e sentito dai cittadini.in particolare quando ti accorgi di averti sporcato sotto le scarpe.buon lavoro a tutti voi.

  • buon giorno:visto l’impegno dei vigili per sgominare i fuorilegge dei rifiuti. cosa giusta e fattibile,perche’ non controllare con lo stesso sistema i pochi cittadini che non raccolgono gli escrementi dei propri cani?che secondo me e uno dei problemi che piu’ e sentito dai cittadini.in particolare quando ti accorgi di averti sporcato sotto le scarpe.buon lavoro a tutti voi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto