Andrea Sannino con la famiglia, foto da Facebook

Famiglia torrese in quarantena dopo la festa con Andrea Sannino: paura in una scuola

Torre del Greco, in allarme i genitori dei bambini che frequentano la Giovanni Paolo II

andrea-sannino-covid-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca
Andrea Sannino con la famiglia, foto da Facebook

Sono tutti negativi al Covid i componenti della famiglia di Torre del Greco che hanno partecipato ad una festa con Andrea Sannino, il cantante di Ercolano che ha annunciato sulla sua pagina Facebook di essere positivo al nuovo Coronavirus. La notizia è stata comunicata dall’Asl Napoli 3 Sud che, per precauzione, ha comunque disposto la quarantena obbligatoria per adulti e piccini. Dunque, l’intero nucleo familiare dovrà restare in isolamento fiduciario fino a sabato 10 ottobre mentre i ragazzi potranno rientrare a scuola il lunedì successivo.

La notizia dovrebbe rasserenare gli animi e contribuire ad allentare la tensione tra i genitori dei bambini che frequentano le elementari e le materne dell’istituto Giovanni Paolo II, dove risulta iscritta una figlia della coppia che ha partecipato alla festa con Sannino. Mamme e papà, spaventati dall’idea di possibili contagi tra i più piccoli, hanno protestato e consegnato una lettera alla dirigente per chiedere provvedimenti e controlli serrati.

“La famiglia”, spiega la dirigente scolastica, Olimpia Tedeschi, “è stata sottoposta a tampone e secondo quanto ci è stato confermato dai responsabili sanitari, è risultata negativa al Covid. L’Asl, in via precauzionale, ha disposto comunque la quarantena per l’intero nucleo familiare, mentre la scuola ha attivato tutti i protocolli previsti dalla legge per tutelare i grandi e i piccini. Ci teniamo alla salute non solo dei bambini ma anche degli insegnanti e del personale scolastico: siamo i primi ad essere esposti al pericolo di contagio ed è nell’interesse di tutti fare le cose perbene”.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto