Covid19, multa da 260 euro per una passeggiata in riva al mare

Torre del Greco blindata. Chiusa una salumeria in via Litoranea ma i torresi hanno risposto bene a divieti

Strade deserte e atmosfera irreale per il lunedì in Albis di Torre del Greco, al tempo del nuovo Coronavirus. Il giorno dopo la Pasqua, i torresi si sono svegliati in una città blindata con i principali incroci pattugliati da carabinieri, polizia di stato, guardia di finanza e polizia municipale: grazie ai volontari di alcune associazioni, tutti i varchi di accesso ai percorsi pedonali che conducono al Vesuvio sono stati sbarrati per impedire la tradizionale scampagnata di pasquetta e pericolosi assembramenti. 

Il bilancio delle infrazioni commesse è ancora provvisorio, ma in una città praticamente deserta, nella mattinata di lunedì 13 aprile, in via Litoranea è stata chiusa una salumeria mentre il titolare con tre clienti sono stati sanzionati. Sempre sul lungomare torrese è stato multato un uomo che è stato sorpreso dalla guardia di finanza mentre passeggiava in riva al mare: dovrà pagare una multa di 260 euro.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto