Covid19, è torrese l’App solidale che mette in contatto volontari e persone in difficoltà

“Coronavirus Angels” l’ha inventata Michele Cimmino, è gratuita ed è stata pensata per limitare gli spostamenti

michele-cimmino-coronavirus-angels-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorni
Michele Cimmino, ideatore dell’App Coronavirus Angels

Si chiama Coronavirus Angels, ed è nata in ventiquattr’ore dalla generosità di un giovane torrese che ha messo a disposizione idea e sviluppatori per realizzare l’applicazione che mette in contatto persone che hanno bisogno di aiuto e chi può dare una mano. Un’app, figlia dell’emergenza Covid19 che è stata pensata per limitare gli spostamenti, ridurre le presenze al supermercato, in farmacia o dal medico, incrociando su piattaforma digitale domanda e risposta.

L’idea di Michele Cimmino, 30 anni, titolare della Lasting Dynamics un’azienda di Torre del Greco che dà lavoro a 22 persone, è semplice e può essere usata in tutto il mondo anche se per il momento l’attenzione è puntata su Napoli, Salerno, Avellino, Caserta, Benevento, Torre del Greco, Portici, Ercolano, San Giorgio a Cremano, Torre Annunziata, Pompei e Castellammare di Stabia.

coronavirus-angels-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniBasta collegarsi al sito coronavirusangels.it e scegliere la città di residenza. Ci sono due possibilità: Ho bisogno di aiuto o Posso aiutare gli altri. Cliccandoci sopra, a seconda delle esigenze, si aprirà un’altra schermata: coloro che, ad esempio, hanno necessità di una consulenza medica, di farmaci o di una spesa a domicilio possono fare la loro richiesta lasciando un messaggio e aggiungendo un numero di telefono, l’indirizzo e l’eventuale ricompensa. La risposta arriverà da chi ha possibilità di fare qualcosa. Potrebbe essere anche un residente dello stesso quartiere che trovandosi al supermercato farà la spesa anche per voi.   

“Ho pensato di realizzare un portale dove richiedere aiuto o darne a chi ne ha bisogno” spiega Michele Cimmino. “Se una persona esce per acquistare farmaci o beni alimentari, attraverso l’applicazione, può sapere se nel palazzo di fronte c’è qualcuno che ha qualche necessità: questo sistema può contribuire a limitare le file nei negozi, nelle farmacie o negli studi medici. L’applicazione si estende anche ad altre categorie: abbiamo Consulenza Medica oppure richieste specifiche di mascherine e amuchina. Le domande possono essere raccolte anche dai commercianti che, volendo, possono fare consegne a domicilio. Infatti, all’applicazione possono accedere tutti direttamente e funziona con il contattato diretto tramite telefono o Whatsapp”. 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

2 Comments

  • come ci si registra?

      Mariella Romano
    • Basta collegarsi

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto