Arrestati due banditi: potrebbero essere coinvolti nella rapina ad una farmacia

Torre del Greco, il 4 giugno hanno aggredito un anziano portandogli via contanti e documenti

rapina-piazza-luigi-palomba-torre-del-greco-mariella-romano-cronacaSono finiti in carcere per aver rapinato un uomo di 74 anni dopo averlo seguito nella sua abitazione, in via Purgatorio a Torre del Greco, racimolando 150 euro in contanti, la tessera sanitaria e un banco posta.

A incastrare Salvatore Tammaro 42 anni – conosciuto nell’ambiente come Tore ‘a benda – e Salvatore De Simone 38 anni – macchiulella – sono state le immagini registrate dalle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale: una serie di fotogrammi che hanno consentito ai poliziotti del commissariato diretto da Antonietta Andria di identificare gli autori e ricostruire il raid messo a segno intorno alle 17,45 dello scorso 4 giugno, in pieno centro abitato. Un’azione fulminea rimasta impressa sui dispositivi elettronici finiti nelle mani degli inquirenti che stanno cercando di dare un volto e un nome anche agli autori di altri colpi eseguiti in città nelle ultime settimane. Non si esclude, infatti che Tammaro e De Simone, entrambi di Torre del Greco e pregiudicati per vari reati, possano essere coinvolti nella rapina del 17 giugno alla farmacia Perriccioli (leggi l’articolo rapina-farmacia-mascherina-cappellino-taglierino) che si trova in piazza Luigi Palomba, ovvero poco distante dal palazzo di via Purgatorio dove all’inizio del mese è stato aggredito l’anziano: nel raid alla farmacia, il bandito che minacciò il titolare impugnando un taglierino e indossando una mascherina anti covid e un cappellino, portò via dalla cassa circa cinquecento euro. Anche in quel caso le telecamere hanno registrato tutta l’azione.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto