Emergenza rifiuti, appello del sindaco:”Rispettare gli orari e fare bene la differenziata”.

Torre del Greco

Giovanni PalombaLa totale chiusura del termovalorizzatore di Acerra, la difficile condizione dello Stir di Tufino che non riesce a smaltire rifiuti perché già saturo e l’area di stoccaggio individuata a Casalduni non ancora pronta per l’utilizzo, spinge il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba, a lanciare un appello per scongiurare problemi igienico-sanitari sul territorio.

“Invito tutti i cittadini di Torre del Greco”, dice Giovanni Palomba, “a rispettare con intransigenza e rigore il calendario di conferimento dell’immondizia ma, soprattutto, a differenziare con attenzione al fine di ridurre al minimo la quantità di rifiuto secco indifferenziato. Al momento possiamo ancora garantire, per la nostra città, la raccolta della spazzatura perché riusciamo a stoccarla nell’area che abbiamo individuato in viale Europa, già in utilizzo per l’emergenza estiva. Ciò nonostante se il blocco dello Stir di Tufino dovesse perdurare, c’è il rischio che anche il nostro sito possa saturarsi. È per questo che, appellandomi al senso di responsabilità di ciascuno, chiedo la massima collaborazione e il rispetto delle regole. Il bene della nostra comunità”, conclude il sindaco Palomba, “è un dovere civico di ciascuno di noi, amministratori e cittadini”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: