Tutto pronto per la festa dell’Immacolata: attesa per la Scala Santa dei Luna Janara

carro-immacolata-2018-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniTutto pronto in città per i tradizionali festeggiamenti legati alla devozione del popolo torrese verso l‘Immacolata Concezione. Il programma delle manifestazioni e delle celebrazioni religiose organizzate dalla Basilica Pontificia di Santa Croce prevede per le 14 la cosiddetta girata del carro trionfale il cui tema –  Vorrei avere infiniti cuori – è ispirato ad una preghiera con la quale san Vincenzo Romano esprimeva il suo amore per l’Eucarestia e la devozione alla Vergine Immacolata. 

“La struttura”, spiegano il parroco don Giosuè Lombardo e il vice parroco don Antonio  Germano, “è racchiusa in una barca di stile barocco che richiama il legame dei torresi con il mare e l’apostolato di san Vincenzo a favore dei pescatori di corallo e delle loro famiglie”. 

Intenso il programma dei festeggiamenti, fin dalla vigilia. Il 7 dicembre, alle 17,30, i ragazzi che hanno realizzato i carri in miniatura si ritroveranno in piazza Santa Croce: dopo la benedizione prevista per le 18, sfileranno per le strade del centro storico, attraversando via Salvator Noto, via Roma e via Diego Colamarino. Alle 19,45 ci sarà la serenata all’Immacolata con zampogne e ciaramelle. 

Alle 23, in piazza, inizierà il saluto alla Madonna con la celebrazione del rito devozionale della Scala Santa: gli artisti dei Luna Janara, riprendendo l’usanza di Montevergine, eseguiranno preghiere e canti antichi, accompagnandosi con la tammorra, la zampogna e strumenti tipici della tradizione popolare. Una iniziativa che unisce fede e folklore: la Scala Santa è stata organizzata per la prima volta a Torre del Greco, dieci anni fa, da Toto Toralbo e dai ragazzi del gruppo folk Luna Janara. Da allora, alla vigilia dell’8 dicembre, decine di “paranze” di gruppi folk si ritrovano in piazza, con adulti, giovani e bambini del territorio per rendere omaggio alla Vergine.

Alle 24 celebrazione eucaristica presieduta da don Giosuè Lombardo e animata dal coro Harmonia Nova. A seguire esposizione eucaristica e adorazione notturna fino all’alba.

L’8 dicembre la prima messa si tiene alle 4 e celebra don Antonio Germano. Don Aniello Gargiulo celebra alle 6 e don Mario Pasqua alle 7. Come da tradizione, il carro trionfale, accompagnato in spalla da centinaia di uomini, lascerà la Basilica alle 10 per attraversare le strade di Torre del Greco. Rientro previsto per le 15,30.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto