Torna Animal Day al museo Pan di Napoli il 25 gennaio

animal-day-napoli-mariella-romano-cronaca-e-dintorniLa comunicazione ormai è quasi tutta via media. Social soprattutto, e questo rende più complicato il vedersi di persona, parlare, mostrare un’espressione e delle reazioni visibili e dirette quando si parla. In questo modo, e dobbiamo saperlo, ci allontaniamo dal modo di comunicare degli animali, soprattutto dei cani, che hanno sviluppato, vivendo a contatto con noi da millenni, una comunicazione gestuale basata anche sulla sintonia e sulle nostre reazioni: un’intesa che nei secoli forse è andata perduta e oggi sbagliamo spesso, ma il linguaggio del cane si può re-imparare e l’intesa si può ristabilire. Viene il momento anche per noi, comunque, di vederci e parlare, ascoltarci e condividere non solo i click sui social, ma le idee vere e la progettualità. Per questo ogni anno l’associazione Animal Day Napoli, che esiste da sei anni e da altrettanti organizza la manifestazione Animal Day, ogni volta su un tema di discussione diverso che riguardi i diritti degli animali, ritorna e cerca di coinvolgere quante più persone interessate agli animali e ai loro diritti sia possibile.

L’associazione, presieduta da Susie Romano, che l’ha fondata con me e che è diretta dal punto di vista scientifico dalla docente di Architettura della Università Vanvitelli Ornella Zerlenga, e che vanta importanti collaborazioni con studiosi ed esperti di diritti animali italiani e stranieri, per il 2020 propone il tema degli animali esotici e di come ad essi dobbiamo rapportarci nel considerarli parte oggi della vita domestica secondo alcuni, e secondo una tradizione oggi spesso contestata anche ospiti di zoo e circhi. Ospiti che dialogheranno su questo andranno dai carabinieri forestali ai magistrati agli zoologi. Ma una sezione importante dell’Animal Day, il prossimo 25 gennaio al museo Pan di via dei Mille a Napoli, dalle 9 alle 18.30, sarà dedicata all’argomento dei pitbull e sarà curato da istruttori cinofili esperti come Anne Bigi e Rosaria Vernese, e dal comportamentista medico veterinario Biagio Giorgio, tutti studiosi della relazione persone-animali.

La mattinata sarà dedicata alle premiazioni: con noi lavorano le scuole e puntiamo molto sulle giovani generazioni per il futuro del benessere animale e per l’etica. Vi aspettiamo perciò a Napoli: il Pan è vicino alla metropolitana di piazza Amedeo, per chi volesse raggiungerlo in treno, e nella vicina via San Pasquale a Chiaia esistono numerosi parcheggi per le auto.

Save the date: 25 gennaio!

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Stella Cervasio

Stella Cervasio

Educatore cinofilo, esperta diritti animali.

Articoli Correlati

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: