Sogna il cinema, ma a vent'anni è già un vignettista di successo. Michele Russo: "Disegnavo per concentrarmi. Oggi faccio caricature e mi diverto".

me medesimoAnche una lezione di matematica e di fisica, passando per le mani del vignettista Michele Russo, può diventare una caricatura: un simpatico fumetto, con personaggi stilizzati e inventati al momento  per affrontare a cuor leggero equazioni e teoremi impossibili da ricordare.

“Un metodo consolidato per prendere appunti e restare concentrati sull’argomento”, dice il serissimo Michele Russo, giovane promessa della satira italiana originario di Torre del Greco e trapiantato a Roma. “Ma è stato più facile applicarlo che spiegarlo agli insegnanti. Il difficile, infatti, è stato farmi prendere sul serio dai professori che ho incontrato durante il mio percorso di studi, dalle elementari al liceo classico.  Ogni volta che mi vedevano con la matita e il foglio davanti, pensavano che prendessi appunti in maniera tradizionale. Quando poi si rendevano conto che disegnavo illustrando ciò che spiegavano, stentavano a credere che la vignetta servisse a sintetizzare e memorizzare i concetti”.

incidenti sul lavoro
Vignetta dell’opuscolo “Faccende Pericolose” di Anmil

Un esercizio d’arte figurativa attraverso il quale sono passati Dante e Beatrice, Platone e Virgilio, ma anche la schiera di professori, compagni di classe e amici incontrati lungo il percorso scolastico e adesso quello universitario. Michele Russo, appassionato di cinema e regia, è iscritto al secondo anno di Arte e Scienze dello spettacolo alla Sapienza di Roma e nel tempo libero si trasforma in facilitatore grafico sintetizzando in tempo reale e illustrando con disegni e caricature, gli argomenti trattati durante i convegni o le trasmissioni televisive. Un lavoro che gli calza.. a pennello e che affonda le radici proprio nelle prime vignette scolastiche: oggi Michele le usa anche come strumento di comunicazione nelle campagne pubblicitarie o durante i grandi eventi e raccoglie applausi e consensi dai colleghi adulti che si sorprendono a vederlo all’opera.

michele russo
Michele Russo e la sua caricatura

La ribalta nazionale, per questo giovane talento, è arrivata qualche settimana fa con la presentazione delle diciotto vignette, raccolte nell’opuscolo Faccende Pericolose pubblicato da Anmil, che raccontano gli infortuni che rendono il mestiere della casalinga tra i più pericolosi. Il 4 marzo, la brochure è stata presentata anche in Senato e Michele Russo, anche in quel caso, è stato invitato per illustrare in tempo reale, con altre vignette, l’evento.

“Io ascolto e disegno in stile caricaturale ciò che osservo”, spiega Michele Russo. “Non ho fatto una vera scuola: mi sono formato guardando i film. Sono un appassionato di cinema e osservando la grafica ho poi capito come applicarla nei disegni che faccio”.

Ma, nonostante il successo, Michele, che ha anche pubblicato un fumetto sull’educazione alimentare per ragazzi, I Nutricom, potrebbe decidere di non fare a vita il vignettista-illustratore.

“Per adesso studio. Voglio laurearmi e nel frattempo capisco cosa voglio davvero dalla vita. Oltre al disegno”  conclude Michele, “mi appassiona la scrittura e la regia e spero, in futuro, di riuscire a lavorare nel cinema. Ma per adesso, sono felice così”.

 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto