Potenziato il reparto di terapia intensiva al Covid hospital di Boscotrecase

Tredici posti in più dal 30 aprile

covid-hospital-boscotrecase-mariella-romano-cronaca-e-dintorniSe rispetteranno i tempi, entro il 30 aprile dovrebbe essere pronto, al secondo piano del Covid Hospital di Sant’Anna e Santa Maria della Neve, un altro reparto di terapia intensiva. Un progetto che, secondo il sindaco di Boscotrecase, Pietro Carotenuto, trasformerà l’ospedale nel centro di rianimazione “più grande e importante dell’Asl Napoli 3 Sud”. Il primo cittadino del comune vesuviano, ha voluto verificare di persona, nel corso di un sopralluogo avvenuto oggi 10 aprile, come procedono i lavori per la realizzazione di altri 13 posti di terapia intensiva.

“Sono già terminate le demolizioni”, spiega in un post pubblicato sul suo profilo social, “e partiranno oggi le divisioni degli ambienti e l’impiantistica. Per fine mese sarà consegnato il reparto”.

L’ospedale di Boscotrecase, dunque, entro poche settimane arriverà ad avere 55 posti disponibili: ventitré in terapia intensiva; ventidue in sub intensiva e dieci per i cosiddetti sub acuti, cioè i pazienti positivi ma asintomatici. 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto