Postazioni mobili al posto degli Eco Punti. Ecco che cosa cambia

Torre del Greco si avvia verso il porta a porta

eco-punti-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniLe hanno chiamate postazioni mobili. Altro non sono che camion della Nettezza Urbana situati, dalle 19 alle 23, nei pressi di cinque Eco Punti che vengono “piantonati” da operatori ecologici e guardie ambientali.

È entrato in vigore da lunedì 18 novembre il sistema di raccolta che prevede la rimozione dei cassoni dalle cosiddette isole ecologiche di via Cimaglia, Cento Fontane, Santissima Trinità, via Del Lavoro e via Circumvallazione e il deposito dei rifiuti direttamente nel camion. In attesa del porta a porta, infatti, gli operai della Buttol e le guardie ambientali del Comune di Torre del Greco, oltre a sgomberare e ripulire le aree che da qualche anno sono state adibite a discarica a cielo aperto, hanno organizzato un servizio di pattugliamento delle vecchie isole con l’obiettivo di monitorare le abitudini dei torresi, di bacchettarli in caso di inadempienza e di educarli ad una corretta differenziata e, soprattutto, al rispetto dei giorni e degli orari di deposito.

In campo, oltre ai lavoratori della Buttol, ci sono 40 volontari che hanno fatto un corso di formazione per imparare le regole della gestione dei rifiuti: ma il numero di uomini e donne incaricati di assistere il cittadino è destinato ad aumentare. L’assessore all’Igiene Urbana, Raffaele Arvonio, sollecitato dalla consigliera Carmela Pomposo impegnata in prima persona nell’organizzazione del servizio, avvalendosi delle associazioni del territorio, tra le quali potrebbe esserci anche la Pro Loco, riaprirà i termini e riproporrà una nuova formazione per le persone interessate a dare una mano. 

“A breve inizieranno gli incontri nelle scuole, negli esercizi commerciali e nei condomini”, spiega l’assessore Raffaele Arvonio. “L’informazione, di cui è responsabile la Buttol, è il punto dal quale partire. Un buon servizio porta a porta passa attraverso l’educazione del cittadino e la collaborazione tra i soggetti coinvolti”.

“Tutti devono fare la propria parte”, spiega il sindaco Giovanni Palomba. “Capisco che per anni i cittadini sono stati abituati a depositare i rifiuti di ogni genere, in qualsiasi ora del giorno, negli Eco Punti diventati discariche. Adesso bisogna cambiare abitudini e mentalità. E lo sforzo deve essere collettivo.

Questo il calendario per il deposito dei rifiuti a seconda della tipologia. Domenica – umido; Lunedì – secco residuo; Martedì – umido; Mercoledì – multimateriale imballaggi in plastica e metalli; Giovedì – umido carta e cartone; Venerdì – secco residuo. Il sabato non si depositano rifiuti.

Per gli ingombranti telefonare al numero: 800993984.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: