Il De Bottis festeggia novant’anni guardando al futuro. E il 17 gennaio spegne le candeline

Torre del Greco. Il programma della Notte Nazionale del Liceo Classico

liceo-de-bottis-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintornilTanti o pochi che li si voglia considerare,  il liceo Gaetano De Bottis esiste, insiste e resiste da 90 anni. Un compleanno che abbiamo deciso di festeggiare durante la Notte nazionale del Liceo classico, in cui, attraverso laboratori e attività varie, l’oggi viene decodificato alla luce di un illuminante e indispensabile ieri“.

Letizia Spagnuolo, dirigente del liceo classico De Bottis di Torre del Greco, mente e cuore dell’iniziativa che ormai da quattro anni vede studenti, genitori e insegnanti impegnanti fianco a fianco nella maratona che accende i riflettori sull’importanza degli studi classici, ha deciso di festeggiare il quasi centenario De Bottis tagliando la torta nella notte del Liceo organizzando laboratori, spettacoli e convegni. 

“Il De Bottis”, dice Letizia Spagnuolo, “è proiettato nel futuro con tre indirizzi di studio – classico, linguistico e biomedico – che dimostrano l’attenzione altissima che abbiamo verso il domani. Venerdì 17 gennaio, dalle 17,30 alle 24, con tanti ex alunni e ospiti illustri, attraverseremo il passato, il presente e il futuro del nostro istituto. È il quarto anno che il De Bottis aderisce all’evento che coinvolge oltre 400 licei in tutta Italia. Questa volta lo faremo rievocando i momenti significativi della storia della nostra scuola: sulle orme del primo annuario che risale al 1947, un gruppo di docenti ne ha realizzato uno nuovo, curandone la grafica e i contenuti”.

“Una scuola si racconta soprattutto attraverso le persone che vi agiscono. È proprio per questo che ripercorreremo la storia del De Bottis soprattutto grazie alle testimonianze dei tanti ex alunni del liceo torrese”, dicono la docente Maria Romano e la collega Rossana De Filippo presentando l’annuario: “Passato e futuro del liceo si coniugano grazie all’intermediazione di alcuni personaggi come il Nonno De Bottis, che ripercorrerà gli eventi salienti della storia della scuola, e una sorta di Futurama che proietterà i lettori nell’anno 2300″.

Il professore Raffaele Capano che ha curato la parte iconografica dell’annuario e l’aspetto multimediale, dice: “In diverse pagine è presente un QR-Code che consente l’accesso a risorse multimediali, come canzoni e video, correlate agli episodi raccontati”.

Questo il programma della serata:

17:30 Accoglienza in Aula Magna

18:00 Cerimonia di apertura in contemporanea con tutti i licei classici d’Italia

18:10 Saluti del Dirigente Scolastico Letizia Spagnuolo, del Direttore Generale Luisa Franzese, del Sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba – ex alunno, della Consigliera Regionale Loredana Raia – ex alunna, dell’Assessore Regionale Lucia Fortini e del Presidente della Commissione Cultura Scienza e Istruzione Luigi Gallo.

18:30 Presentazione dell’Annuario Buon Compleanno De Bottis 1929-2019

18:45 Lettura di alcune testimonianze – Il nostro amarcord per immagini. Moderatori: Giusy Pernice – Digital Marketing Manager; Vito Lasala – attore, ex alunni. Cortometraggio Il killer venuto dal futuro a cura di Giovanni D’Errico (IDICOM) e
del prof. Raffaele Capano – ex alunno. Direzione creativa Pasquale Renza. Saluto della presidente dell’Associazione Ex Alunni Carla La Verde – ex alunna. Esibizione canora degli alunni del De Bottis a cura di Licia Santonastaso – musicista, ex alunna.

20:00 – 22:00 Laboratori tematici a cura degli alunni: Drammatizzazioni – Videoclip – Performances – Lettura di brani. Attività in lingua inglese, francese e tedesca – Esperimenti scientifici. Realizzazione di gadget – Esposizione di manufatti.

22:00 L’ infinito tra numeri ed astri – Relatori: Salvatore Perillo – giornalista, ex alunno; Clementina Sasso – astrofisica; Mariafelicia De Laurentis – astrofisica.Modera Francesca Raspavolo – giornalista, ex alunna.

23:00 Inaugurazione della scultura Pop Corn. Restyling realizzato nel progetto Torre Viva a cura degli architetti P. Pezzella e D. Morelli – ex alunna, con la collaborazione dei maestri R. Vitiello e A. Saviano e la supervisione dell’autore Franco Battiloro. Esibizione della Simphonic band E. De Bellis – direttore Vincenzo Pignataro, direzione artistica Francesco Izzo.

23:45 Cerimonia di chiusura in contemporanea con tutti i licei classici d’Italia: lettura tratta dall’Agamennone di Eschilo.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: