Coronavirus. La guardia di finanza bacchetta gli speculatori

Controlli dei prezzi in farmacie, sanitarie e supermercati

Contro la speculazione da Coronarovirus arrivano i controlli. I militari della guardia di finanza di Torre del Greco sono scesi in campo per fermare i furbetti che, approfittando della psicosi da contagio, stanno aumentando i prezzi di mascherine, amuchina e altri disinfettanti. Un episodio in particolare si è verificato lunedì 24 febbraio intorno alle 11,10  in una farmacia di Torre Annunziata dove una bottiglia di amuchina è stata venduta al doppio del prezzo normale: da 3,50 a 7,90.

Ma nel mirino dei finanzieri a quanto pare, oltre alle farmacie del territorio ci sono anche i negozi di sanitaria, supermercati e gli esercizi commerciali che vendono detersivi o articoli per l’igiene e la cura personale. L’obiettivo è quello di verificare e quindi sanzionare l’eventuale aumento ingiustificato dei prezzi. L’operazione è ancora in corso e continuerà senza sosta anche nei prossimi giorni.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto