Arriva il bonus idrico per l’emergenza Covid: requisiti e indicazioni per ottenerlo

Comunicato Stampa – Comune di Torre del Greco

gori-sarno-torre-del-greco-mariella-romano-cronacaLa Gori s.p.a. rende noto che sul sito web dell’Azienda www.goriacqua.com è stato pubblicato il bando per accedere al bonus idrico _Emergenza Covid 19, con il quale l’Ente idrico campano ha istituito misure di sostegno a favore delle famiglie che si sono trovate in situazioni di disagio economico durante il periodo dell’emergenza epidemiologica.

L’importo stanziato a favore degli utenti GORI – secondo la nota pervenuta – è pari a 1.355.655 euro, ripartito per ciascuno dei settantaquattro comuni sulla base del rapporto tra abitanti residenti e reddito medio pro capite. Tale somma sarà destinata, per il 75% alla copertura delle eccedenze, e, per il restante 25% all’esenzione totale del pagamento per i consumi relativi al periodo dal 1 marzo al 31 maggio 2020.

Beneficiari della misura di sostegno saranno i nuclei familiari che si trovino in particolari condizioni di disagio economico per mancanza o riduzione di redditi di lavoro anche in considerazione del Coronavirus, nonché, i percettori del reddito di cittadinanza, ovvero, di pensione di cittadinanza, già beneficiari del Bonus Socia Idrico.

I nuclei in possesso dei requisiti di accesso al beneficio dovranno presentare l’ istanza direttamente a GORI S.p.a. – all’indirizzo mail [email protected], oppure allo sportello GORI, ovvero, con raccomandata AR all’indirizzo “GORI Spa, via Trentola 211, Ercolano – entro e non oltre il 31 luglio p.v. , utilizzando l’apposito modello disponibile sia sul sito internet dell’Azienda, sia presso gli sportelli pubblici GORI.

L’eventuale beneficio, sarà erogato in via ordinaria a compensazione delle fatture emesse riferite al periodo 1 marzo – 31 maggio 2020.

Un atto dovuto e necessario” le parole del sindaco Giovanni Palomba, componente del Consiglio di Distretto dell’E.I.C “quello che ho, già da tempo, proposto e che si è cercato di mettere in campo, insieme all’Ente Idrico Campano, in un momento storico particolare ed epocale,  oltretutto nella considerazione che l’acqua è un bene primario, fondamentale e pubblico. È dovere nostro, pertanto, e delle Istituzioni in generale intervenire nei modi e nelle forme a ciascuno preposti per garantire, in concreto, un supporto alle realtà familiari dei nostri territori che vivono la complessità di questo tempo”.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto