NEW YORK, NY – DECEMBER 19: Dorotea Liguori attends the Ethical Shopping Event hosted by Reem Acra at Reem Acra on December 19, 2013 in New York City. (Photo by Mireya Acierto/Getty Images)

Addio a Dorotea Liguori, “la giapponese” che aveva costruito il Sakura.

dorotea-liguori-sakura-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniÈ morta la signora delle perle. Dorotea Liguori, l’imprenditrice che negli anni Settanta ha costruito l’hotel Sakura, la nipote di quell’Amerigo a cui Torre del Greco ha dedicato il campo sportivo: se n’è andata a 94 anni, nella casa di via De Nicola, a due passi dal “suo” albergo, venduto alla Deiulemar e, dopo il fallimento, dato in gestione a nuovi imprenditori.

È morta per un collasso nella tarda mattinata di oggi 9 dicembre: era allettata da qualche mese perché si stava riprendendo dopo una banale caduta. Ma nonostante fosse stata immediatamente operata dal professore Raffaele  D’Ambra e nonostante l’intervento fosse andato bene, non ce l’ha fatta a superare il trauma. Si è spenta tra le braccia di Rosario Gaglione, l’amico di sempre che l’ha assistita fino all’ultimo istante: l’unico figlio rimasto in vita, Amerigo, (Roberto è morto 25 anni fa) è tutt’ora negli Stati Uniti e sta facendo il possibile per partecipare ai funerali che si terranno a Torre del Greco, nella chiesa di Sant’Antonio a Brancaccio alle 10,30 domani, martedì 10 dicembre.

dorotea-liguori-sakura-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorni

Dorotea Liguori, era nata a Kobe da padre torrese e madre giapponese. Occhi a mandorla e lineamenti europei, a bordo del transatlantico Vulcania, arrivò a Torre del Greco, il primo dicembre del 1946 con papà Gennaro, il primo a importare in Europa le perle coltivate che aveva inventato il giapponese Mikimoto.

“Avevo vent’anni e la città era stata spazzata dai bombardamenti”, racconta Dorotea nella biografia pubblicata nel 2002. “Ero una ragazza ingenua catapultata in una realtà molto diversa da quella in cui ero cresciuta”.

Ricca ma non sempre felice, a metà degli anni Settanta costruì, accanto alla villa di famiglia, il Sakura che significa Fior di Ciliegio: un chiaro riferimento alle origini del suo nome giapponese, Yaeko, ovvero, Otto Petali di Ciliegio Selvatico.

È stata lei stessa a raccontare il rapporto controverso avuto con i torresi per i quali è sempre stata semplicemente la giapponese: “Non sanno dimostrarlo”, disse un giorno, “ma in fondo mi vogliono bene”.

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

10 Comments

  • Alla Grande Artista Torrese dal Sol Levante :”il cielo ti sarà lieve” Rip

  • Ho lavorato per lei e nonostante che era molto severa aveva un cuore grande e questo lo possono dire in tanti. Addio sig.ra Dorotea Liguori

  • condoglianze tre la perdita della ‘Mammma’ ….da parte Mario e Stefania da San Francisco

  • Americo sorry for ur lost .mario e Stephanie from caffe macaroni in San Francisco

    • Dear Mother Liguori, God bless you, you will be missed by so many. You were a very special person and I will remember you always. Love. BB

  • Amerigo,mi dispiace moltissimo. Maurizio Apa

  • Amerigo carissimo Amico mio, ti abbraccio fortissimo in questo giorno difficile e ti sto vicino come sempre……….
    spero di sentirti presto Condoglianze dalla famiglia Blando……………
    , Marcantonio Blando .

  • mi dispiace molto per la tua mamma,un abbraccio forte ti voglio bene Biagio❤️

  • caro Amerigo condoglianze, tua mamma lascia un vuoto incolmabile a Torre del Greco, con la sua dipartita si chiude un epoca.
    Un abbraccio Sergio

  • HO Saputo solo ora della perdita del l’indimenticabile tua mamma Dorotea.
    Sono molto addolorata e ti mando un grande abbraccio
    Eva cerciello – de luca

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto