Sorpresi a sporcare la città: due netturbini intrappolati dalle telecamere – Il video

Torre del Greco, la Buttol: “Contro di noi boicottaggio”

rifiuti-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniPotrebbe nascondersi un vero boicottaggio dietro i cumuli di spazzatura che stanno marcendo sulle strade di Torre del Greco. L’ipotesi denunciata dall’azienda che ha vinto l’appalto da cinquanta milioni di euro per la gestione dei rifiuti in città, prende forza dalle immagini registrate lo scorso 15 agosto da alcune telecamere piazzate in una traversa di via Litoranea. Nel video si vedono due uomini stipendiati dalla Buttol togliere i sacchetti dell’umido da una navetta per riporli in un cassonetto vuoto utilizzato di solito da un ristorante del lungomare torrese. Immagini che non lasciano dubbi: dopo la denuncia e la sospensione immediata dal servizio, i due netturbini saranno licenziati in tronco. L’azienda, infatti, ha già dato un nome e un volto ai responsabili del boicottaggio e ha già avviato l’iter che porterà al licenziamento per giusta causa.

Intanto, in un clima già difficile, con le strade stracolme di rifiuti e decine di proteste da parte dei cittadini, la Buttol che, secondo indiscrezioni starebbe valutando la possibilità di rescindere il contratto con il Comune di Torre del Greco, negli ultimi giorni ha subito diversi attacchi vandalici che sono stati puntualmente denunciati alle forze dell’ordine. In particolare, sono stati presi di mira alcuni camion: come documentano le foto, sconosciuti hanno distrutto il parabrezza di un autocompattatore, hanno divelto uno specchio retrovisore e hanno rubato una batteria impedendo così il regolare svolgimento del servizio di raccolta. Episodi sui quali sono già in corso indagini.

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto