Un medico di famiglia e un infermiere del Maresca positivi al Covid19

Sono di Torre del Greco ed Ercolano: primi operatori sanitari del territorio ad ammalarsi

contagio-covid-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniUn medico di famiglia che ha studio a Torre del Greco e un infermiere residente a Ercolano che lavora in un reparto dell’ospedale Maresca di Torre del Greco sarebbero risultati positivi al Covid19. La notizia, arriva al diciottesimo giorno dell’emergenza che sta tenendo con il fiato sospeso i cittadini dell’area vesuviana: sono i primi operatori del territorio a essersi contagiati, a quanto pare, mentre prestavano soccorso a persone già affette dal nuovo Coronavirus.

Entrambi gli uomini avrebbero manifestato i primi sintomi la scorsa settimana: ricoverati in attesa di tampone al pronto soccorso del Maresca, le condizioni sarebbero stabili e al momento non è ancora stato deciso quale percorso intraprendere per le cure. Se il quadro clinico lo consentirà, sia l’infermiere che il medico potrebbero tornare a casa per sottoporsi a cure domiciliari. In alternativa, potrebbero essere trasferiti al Covid Center di Boscotrecase.

“Attendiamo l’ufficialità del test”, dice Vincenzo Schiavo, vicario della Federazione italiana medici di medicina generale e consigliere dell’Ordine dei Medici della provincia di Napoli. “Ma il contagio del collega dimostra il rischio altissimo al quale sono sottoposti tutti i medici di assistenza primaria che prestano soccorso. Non abbiamo le mascherine FFP2 o FFP3, le uniche che potrebbero metterci al riparo dai pericoli. Siamo costretti, quindi, a lavorare con quelle chirurgiche che servono a tutelare i malati ma non noi”.

Intanto il medico risultato positivo al Covid19, non avrebbe avuto contatti con i suoi pazienti già da diverso tempo: “Stava da una settimana a casa quando ha iniziato ad accusare i primi sintomi”, assicura Vincenzo Schiavo. “Lo studio è stato sanificato e il professionista è già stato sostituto da un collega”.

Tremano, invece, gli infermieri e i medici dell’ospedale Maresca che hanno avuto contatti con il collega risultato positivo: il noscomio di via Montedoro non è un Covid Center e quindi il personale non ha in dotazione tutte le attrezzature necessarie per tutelarsi. Eppure, accompagnati dalle ambulanze del 118, continuano ad arrivare al pronto soccorso decine di casi sospetti al giorni: al momento sono ricoverati nella tenda pre-triage almeno sei persone in attesa di tampone. 

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

2 Comments

  • Ringraziamo per questo scempio i nostri politici di Torre del Greco sia a livello locale che Deputati e Senatori che abbiamo avuti dagli anni fine 1900 e dal 2000 in poi.Hanno pensato soltanto a prendere i nostri voti per fare i cazzi loro e si sono fregato che ci togliessero il nostro Ospedale Maresca.

  • abbiamo un grande ospedale Maresca che potrebbe ospitare e dare la possibilità a tanti malati di covid 19 a curarsi anziché portarli a desta e manca con il rischio che si aggravino… A chi di competenza dico :aprite lo questo benedetto Maresca… Serve ora e servirà ai torresi e non solo.. Grazie a chi prenderà atto da una cittadina torrese

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto