È morto Giuseppe Lembo, fondatore della Deiulemar

Torre del Greco. Era coinvolto nel crac della compagnia di navigazione

giuseppe-lembo-deiulemar-torre-del-greco-mariella-romano-cronaca-e-dintorniÈ morto a 82 anni l’armatore Giuseppe Lembo, ultimo dei tre fondatori della Deiulemar rimasto in vita dopo il fallimento della compagnia di navigazione di Torre del Greco. Insieme con Michele Iuliano e Giovanni Della Gatta, il capitano Lembo aveva fatto nascere nel 1967 la società che per oltre quarant’anni è stata leader mondiale nel settore dello shipping, con 60 navi e centinaia di milioni di euro di fatturato annuo.

Come gli altri soci coinvolti nel crac da 800milioni euro che nel 2012 ha portato al fallimento dell’azienda lasciando 13mila azionisti senza rimborso, Lembo era stato condannato in via definitiva a 13 anni di carcere ma era in attesa di un nuovo giudizio della Corte d’Appello che dovrà esprimersi sulla rimodulazione del trattamento sanzionatorio per tutti gli imputati: ad oggi, i fratelli Pasquale, Angelo e Micaela Della Gatta e Giovanna Iuliano.

Dopo la morte di Michele Iuliano, sopraggiunta nel 2012 durante una perquisizione della guardia di finanza nella sua casa di via Tironi – quando l’inchiesta era ancora all’inizio – Giuseppe Lembo era l’unico della vecchia generazione ad essere rimasto nell’elenco delle persone ritenute dai magistrati responsabili del fallimento. 

I funerali si sono svolti mercoledì 12 febbraio in forma strettamente privata.  

Mariella Romano

Mariella Romano

Giornalista freelance, ho imparato il mestiere di cronista consumando le suola delle scarpe. Non canto storie, scrivo ciò che vedo e racconto l’umanità che incontro. Non sopporto i numeri. Non so fare equazioni e conti e, in un mondo di variabili, alla ragione preferisco il cuore. Mi piace, assai, la terra in cui vivo.

Articoli Correlati

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contenuto Protetto